Come trovare la nicchia di mercato se vendi corsi yoga online

Come individuare la nicchia di mercato per i tuoi corsi di yoga online

Tra le attività a cui un insegnante deve dedicarsi prima di progettare un corso di yoga online c’è la definizione della propria nicchia di mercato

Un passaggio spesso sottovalutato che, invece, rappresenta il 30% del successo di un progetto digitale. 

Nel mondo del benessere, lo yoga è un segmento destinato a un pubblico alla ricerca dell’armonia tra corpo e spirito. Ma nel definire una nicchia di mercato nel mondo yoga si può scendere ancora più a fondo e lavorare su un insieme di persone che hanno un problema reale e specifico da risolvere.

Oggi ti spiego come trovare la tua nicchia partendo da te, dalle persone e dalle richieste attuali nel contesto italiano.

Cosa vuol dire nicchia di mercato?

La nicchia di mercato è un segmento di pubblico con bisogni e necessità specifici da soddisfare. Per spiegarti meglio il concetto, ti condivido alcuni esempi di mercato di nicchia nel mondo yoga:

  • Yoga per bambini, destinato – ipotizzo – a un pubblico dai 6 ai 10 anni;
  • Yoga per surfisti, destinato a un pubblico adulto di appassionati di surf, che vogliono praticare yoga durante i loro viaggi;
  • Yoga Nidra, per persone che vivono periodi altamente stressanti e hanno bisogno di rilassarsi, nella mente e nel corpo; 
  • Yoga come terapia per affrontare un lutto, destinata a persone che hanno perso un figlio, una moglie o una cara amica.

Come vedi dall’immagine, ci sono decine di opportunità per un insegnante yoga di specializzarsi e aiutare gruppi di persone con una problematica comune. E questo è possibile solo unendo abilità nell’insegnamento, passione personale per lo yoga e richieste del mercato.

esempi-nicchia-di-mercato-yoga

Ecco perché trovare la tua nicchia è meno difficile di quanto pensi. Poniti, anzitutto, tre domande: 

  1. Cosa ti piace fare e con chi? Questa domanda tirerà fuori sia il tuo approccio allo yoga, sia le persone con cui preferisci praticarlo, sia  il contesto in cui farlo.
  2. Cosa sai fare davvero bene? Sembra scontata, ma non lo è. Rispondere vuol dire decidere la tua specializzazione e lavorare per ottenerla o comunicarla al meglio. 
  3. Per cosa sarebbero disposte a pagare le persone per risolvere un problema? Non dimenticare che se hai in mente di vendere un corso di yoga online questo non può essere rivolto a tutti, ma solo a un pubblico ristretto, la tua nicchia appunto.

Cosa succede se non hai una nicchia di mercato?

<<Elena, definire una nicchia è obbligatorio?>>. Nel marketing nulla è obbligatorio, ma ci sono strumenti e approcci indispensabili per garantire il successo di un progetto digitale. E le nicchie di mercato sono senz’altro tra questi. Ho lavorato con decine di insegnanti yoga negli anni e l’80% di loro brancolava nel buio quando si trattava di definire il proprio pubblico. Credimi, all’inizio può sembrare non necessario, ma senza una nicchia yoga definita si è destinati a diventare invisibili.

Ecco i rischi a cui puoi andare incontro: 

  • vieni percepito come “uno tra tanti”, perché la tua offerta e la tua comunicazione non sono mirate a un pubblico specifico. E le persone lo capiscono al volo;
  • crei servizi che non si vendono, basati solo sulle tue competenze e non sui bisogni delle persone;
  • la tua comunicazione è priva di solidità e concretezza, perché ti manca una direzione chiara da condividere;
  • attrai persone diverse da quelle con cui ti piace lavorare, perché parli a tutti e non a chi vorresti vedere nelle tue classi di yoga;
  • investi male il tuo budget, con la conseguenza di perdere soldi e tempo.

Per evitare questi rischi e porre basi solide per la tua attività di insegnante yoga online, i primi passi da fare sono lavorare sul personal branding e definire la tua nicchia di mercato.  

Come definire la propria nicchia di mercato in tre passi

nicchia-di-mercato-cosè

Passo 1: parti da te stesso

Lo step iniziale prima di scegliere una nicchia di mercato è lavorare su te stesso. Il marketing non è poi così lontano dalla filosofia yoga. Il percorso per ottenere risultati richiede pazienza e impegno. Per prima cosa:

  • analizza le tue passioni e abilità. Saranno il vero motore che ti porterà a raggiungere i tuoi obiettivi, economici e non solo;
  • ragiona sulle motivazioni che ti spingono a insegnare yoga. Molti e molte insegnanti citano il loro desiderio di aiutare gli altri a stare meglio e a vivere una vita in armonia con sé stessi. Chiediti anche tu qual è stata la spinta che ti ha portato a fare questo lavoro; 
  • ripercorri i risultati raggiunti e spacchettali per capire cosa ha funzionato. Questa è la base per continuare a crescere professionalmente e come imprenditore; 
  • rifletti sul tuo percorso personale e come insegnante. Valida le tue scelte da un lato e individua le criticità dall’altro, per capire cosa avresti potuto fare meglio e come apportare miglioramenti in futuro.

Passo 2: crea il tuo Allievo Yoga Ideale

L’allievo dei tuoi sogni è lì che ti aspetta. Ma hai già le idee chiare su quali caratteristiche debba avere? L’Allievo Yoga Ideale (abbreviato AYI) è lo strumento con cui puoi metterle nero su bianco. Nel concreto, è il profilo immaginario di un destinatario del tuo corso, ovvero la persona che trarrà maggior beneficio nell’acquistarlo e praticarlo. 

Allievo Yoga Ideale - Insegnanti Yoga

Come puoi vedere dall’immagine, si tratta di una scheda riepilogativa dei punti chiave degli iscritti ai tuoi corsi, online oppure offline. E mette in fila: 

  • i problemi e le frustrazioni che le persone vogliono risolvere nella propria vita; 
  • le aspirazioni e i desideri che vorrebbero realizzare; 
  • i motivi che le spingono ad acquistare il tuo corso; 
  • le obiezioni che potrebbero sollevare all’acquisto; 
  • la trasformazione che puoi portare nella loro vita grazie al corso. 

In più, informazioni di tipo anagrafico e psicografico, come l’età e la residenza, il percorso di studi, il lavoro svolto e la situazione finanziaria. 

Puoi creare uno o più avatar, a seconda delle attività che svolgi. Per esempio, se hai una scuola di yoga nella tua città, ma anche una scuola di yoga online, potresti tracciare un profilo di Allievo Yoga Ideale per gli iscritti ai corsi dal vivo e un profilo per gli iscritti ai tuoi corsi online. 

nicchia-di-mercato-insegnante-yoga

Per iniziare a farci amicizia, scarica il modello gratuito e prova a compilarlo rispondendo a queste domande: 

  • A chi ti stai rivolgendo? È un uomo? Una donna?
  • Quanti anni ha?
  • Cosa gli piace e cosa no?
  • Che lavoro fa?
  • Qual è il suo livello di istruzione? Che linguaggio usa? È forbito o usa un linguaggio gergale?
  • Cosa gli piace fare, dove passa il suo tempo online?
  • Quali tipi di contenuto preferisce “consumare”?
  • Quali sono i bisogni che lo spingono a cercarti?
  • Cosa puoi fare per lei o lui?

Conosci il tuo pubblico, se vuoi guadagnare online.

Scarica il Template dell’Allievo Yoga Ideale

    Consenso al trattamento dati personali come da norm. Europea 2016/679

    Rispettiamo la tua privacy: potrai cancellarti in ogni momento e non cederemo mai la tua mail a terzi.

    Passo 3: analizza il mercato yoga

    Il mercato non è altro che il settore yoga che conosci benissimo. Ci sei dentro da anni, conosci le tendenze e le novità estere e italiane e sai quali sono le discipline più richieste dal pubblico. Ma puoi fare un passo in avanti, con un’analisi online e offline del tuo contesto. 

    1. Ricerca tramite web

    Puoi affidarti al caro vecchio Google, ai social network come Instagram o ai gruppi Facebook dedicati allo yoga. Oltre ai siti specializzati, come Eventi Yoga e altri portali che raccolgono eventi e novità di settore. Verifica cosa scrivono le persone, quali domande pongono nei forum, cosa commentano sotto i post che parlano di yoga e appunta tutte le informazioni che ritieni rilevanti per la tua attività.

    1. Ricerca tramite interviste

    Prepara una serie di domande da porre ai tuoi allievi, per capire se sono soddisfatti dei tuoi corsi, che cosa vorrebbero provare di nuovo, ma anche quali sono le aree della propria vita in cui vorrebbero ottenere un cambiamento. È proprio lì che puoi intervenire con il tuo insegnamento. 

    1. Studia i competitor

    Non pensare mai di essere il solo nella tua cerchia. Ci sono tantissimi insegnanti, nel territorio e online, altrettanto bravi e non puoi sperare di scalzarli senza studiarli e conoscere per filo e per segno cosa offrono, come lo comunicano e a quale prezzo propongono i loro corsi.

    Conclusioni

    A questo punto ti chiederai: “Cosa fare con i dati ottenuti dai tre step?” È il momento di incrociarli per delineare il tuo mercato di nicchia, unendo: 

    • ciò che sai fare al meglio e ti appassiona;
    • ciò che il tuo pubblico ideale desidera e vorrebbe acquistare;
    • ciò che puoi offrire di diverso e unico rispetto alla concorrenza. 

    Ora sei pronto per passare al prossimo passo: progettare e promuovere il tuo primo corso di yoga online. Non sai da dove iniziare? Iscriviti al webinar gratuito di Elena Petrunina e acquisisci gli strumenti per dare solide basi alla tua scuola di yoga online. 

    Webinar Reply Come promuovere Corso Yoga Online

    Vuoi leggere altri consigli di marketing per insegnanti yoga? Unisciti al gruppo Facebook Yoga Marketing, la community di insegnanti che, come te, sono alla ricerca dei giusti strumenti per far crescere la propria attività online.

    Articoli simili

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *